Gennaio 2021

F-35A e F-35B dell’Aeronautica Militare in modalità “Beast Mode” ... (31-01-2021)

Fonte: www.aviation-report.com

 foto1 1 F-35A e F-35B dell’Aeronautica Militare in modalità “Beast Mode” sganciano simultaneamente armamento inerte a guida laser.

Il 28 gennaio 2021, personale del 32° Stormo e del Reparto Sperimentale Volo, rischierato sull’aeroporto di Decimomannu, ha condotto una missione con due F-35A ed un F-35B nella configurazione conosciuta in gergo come “Beast Mode”, per attività di sgancio di armamento inerte presso il Poligono Sperimentale e di Addestramento Interforze di Salto di Quirra (PISQ).

La missione, svolta nel prosieguo delle attività di addestramento operativo e della continua attività di OT&E (Operational Test and Evaluation) dei Sistemi d’Arma di 5^ Generazione, ha consentito di verificare lo sgancio simultaneo di armamento a guida laser da F-35A e F-35B, nonché la prima opportunità per la variante F-35B di praticare il rilascio di armamento GBU-12.

L’attività è stata condotta durante il rischieramento di una componente del 13° Gruppo Volo del 32° Stormo presso la base di Decimomannu, per verificare per la prima volta le capacità del Sistema d’Arma e del personale di operare in “Split Ops”, ovvero contemporaneamente e a ritmi sostenuti su Main Operating Base (MOB) e Deployment Operating Base (DOB). Il successo dell’attività è stato possibile grazie al lavoro di squadra degli uomini e delle donne dei diversi reparti coinvolti e all’attento coordinamento delle operazioni.

Il 26 novembre 2020, l’Aeronautica Militare aveva pubblicato per la prima volta le immagini inedite di due F-35, uno versione “A” convenzionale e uno versione “B” a decollo corto ed atterraggio verticale STOVL in volo in formazione e in configurazione “Beast Mode” durante una missione d’addestramento, con armamento inerte, del 13° Gruppo Volo che si era svolta con l’F-35A equipaggiato con quattro bombe GBU-12s LGB e due missili AIM-120 AMRAAM, mentre la versione F-35B con quattro bombe GBU-12s. La configurazione “Bestia” indica la notevole capacità di carico in un contesto operativo in cui la bassa osservabilità non è richiesta.

Quando una missione di combattimento lo richiede, la furtività può essere sacrificata per una configurazione pesante degli armamenti e anche l’Aeronautica Militare deve garantire l’acquisizione ed il consolidamento anche di questa capacità operativa e che i suoi piloti di F-35 siano preparati per tutte le operazioni di combattimento.

Inoltre la configurazione “Beast Mode” consente ai piloti di capire come risponderà l’F-35 mentre trasporta un carico pesante durante una missione di combattimento, questo perché anche se l’F-35 è un aereo incredibilmente potente, quando si imbarcano missili e bombe a guida laser pesanti, vola in modo radicalmente diverso. Volare con un armamento da attacco pesante crea un maggiore senso di consapevolezza per il pilota e consente un’esperienza più realistica in caso di missioni di combattimento con un carico bellico maggiore dello standard.

L’F-35 è conosciuto come il velivolo più avanzato mai progettato, che fa della tecnologia stealth (bassa osservabilità) una delle sue peculiarità per operare in ambienti “non permissivi”. Tutto l’equipaggiamento è infatti stivato nelle baie interne per minimizzare la radar cross section e quindi eludere e penetrare le difese nemiche più avanzate. Allo stesso tempo, però, è un velivolo “omniruolo“, progettato quindi per massimizzare la capacità di ingaggio di più target, anche attraverso il carico trasportabile esternamente.

FOTO2

Il 32° Stormo, con sede ad Amendola (Foggia), è uno dei Reparti di volo dell’Aeronautica Militare dipendente dal Comando Squadra Aerea di Roma, per il tramite del Comando Forze da Combattimento di Milano. Primo Reparto in Europa ad operare con il velivolo F-35A che, da marzo 2018 è integrato nel sistema di Difesa Aerea Nazionale, contribuendo alla difesa dei cieli italiani con specifiche capacità operative e tecnologia di ultima generazione.

Dopo il raggiungimento della Initial Operational Capability (IOC) nel 2018, dal 2019 partecipa alle Operazioni NATO di Air Policing fuori i confini nazionali. Da febbraio 2020 il 32° Stormo è l’unico Reparto del panorama internazionale che impiega congiuntamente sia F-35A (CTOL) che F-35B (STOVL) contribuendo, con il velivolo di 5^ Generazione, alla capacità Expeditionary della Forza Armata. Inoltre, impiegando gli Aeromobili a Pilotaggio Remoto MQ-1C e MQ9-A, effettua operazioni di Intelligence Surveillance Target Acquisition Recoinnissance (I.S.T.A.R.), sia nazionali che di coalizione. Attraverso i velivoli MB-339 completa l’addestramento dei piloti di APR per mantenere un adeguato livello addestrativo sui velivoli a pilotaggio tradizionale.

Il Poligono Sperimentale e di Addestramento Interforze di Salto di Quirra e il dipendente Distaccamento di Capo San Lorenzo costituiscono un unico comprensorio operativo per l’esecuzione di attività addestrative avanzate e di sperimentazione, che consentono alle Forze Armate e realtà industriali nazionali e straniere di testare, collaudare, sperimentare e innovare i nuovi sistemi in uso alla Difesa nell’interesse della sicurezza nazionale e per il raggiungimento degli obiettivi del sistema paese.

F-35 Beast Mode

La dicitura “Beast Mode” non è un termine ufficiale o tecnico ma rappresenta una configurazione dell’F-35 con carichi esterni ed interni. Con questa configurazione, che dona all’F-35 una linea da molti definita intrigante, il velivolo non fa più affidamento sulla bassa osservabilità per sopravvivere sul campo di battaglia e può trasportare grandi carichi esterni in uno scenario più permissivo quando la difesa aerea nemica è stata degradata da attacchi aerei condotti anche proprio dagli stessi F-35 ma in configurazione “Stealth Mode”.

TAB1TAB2

Nei mesi scorsi il sito "Aviation-report.com" aveva già mostrato alcune immagini degli F-35B della Royal Air Force, imbarcati sulla portaerei Queen Elizabeth II, e degli F-35A dell’US Air Force operare in modalità “Beast Mode”. Come si può vedere anche dalle infografiche, in alto, questa modalità permette agli F-35 di portare fino a 6 bombe GBU-31 da 2,000 libre (4 ai piloni esterni e 2 nella stiva interna) o un mix di GBU-31 PGM, GBU-32 oppure GBU-12 LGB e fino a 4 missili aria-aria dei quali 2 AIM-9X (ai piloni esterni) e 2AIM-120 AMRAAM (in stiva interna) per le missioni aria-aria e aria-suolo, mentre nella sola missione aria-aria può portare fino a 14 missili aria-aria AIM-120 e 2 AIM-9X. Tutto per un totale di oltre 22.000 libbre di carichi di caduta e di lancio.

Immagini: Ufficio Pubblica Informazione Aeronautica Militare

Leggi tutto...

Primo volo di AN-16 RNAF con l'Eurofighter come chase (27-01-2021)

26 gennaio 2021 - Primo volo di AN-16 RNAF con l'Eurofighter come chase.
Decollo da Cameri con la catena del Rosa in sottofondo.

FOTO1FOTO2

Leggi tutto...

F-35: continua l’iter d’integrazione tra i velivoli di 4ª e 5ª generazione (14-01-2021)

fonte: www.aeronautica.difesa.it/comunicazione/notizie/...

13 Gennaio 2021   -  Fonte 32° Stormo   -  Autore Magg. Daniele Trifance

 20210118 Integrazione4 5Generazione 19

Svolta presso il 32° Stormo l’attività addestrativa “Tempesta Perfetta 3.0”

Nei giorni 11 e 12 gennaio presso il 32° Stormo di Amendola, si è svolta la terza edizione dell’attività addestrativa denominata “Tempesta Perfetta” alla quale hanno partecipato F-35A, F-35B, MQ-9 Predator, diversi velivoli Eurofighter F-2000 provenienti dal 4°, 36° e 37° Stormo ed un G-550 CAEW del 14° Stormo, oltre a personale navigante del Reparto Sperimentale Volo. L’evento, inserito nel contesto del continuo percorso di integrazione fra sistemi d’arma di 4ª e 5ª generazione, ha consentito un notevole ritorno addestrativo ed ottimizzato le diverse metodologie di impiego dei vari enti coinvolti.

L’intensa attività addestrativa, scrupolosamente pianificata dai partecipanti, con il supporto di personale del Comando delle Operazioni Aerospaziali (COA) che, attraverso la figura del COMJFAC, ha esercitato il controllo operativo degli assetti direttamente da Poggio Renatico, si è principalmente incentrata in uno specifico Combat Scenario, dove la capacità di acquisire e gestire informazioni complesse, fondata sui princìpi del potere aerospaziale, risulta di vitale importanza nelle moderne operazioni aeree militari.

La sinergia espressa nell’operazione svolta sui cieli del golfo ionico e della Calabria, si è tradotta in un’unica complessa missione di Offensive Counter Air (O.C.A.), con ingaggio simultaneo di diversi target altamente protetti da sistemi Double Digit Surface to Air Missiles (S.A.M.) e minacce aeree avanzate, oltre che l’ingaggio di un Time Sensitive Target (TST) in rapido movimento, attraverso l’impiego combinato degli assetti aerei coinvolti e tramite lo scambio dati di targeting e di ingaggio direttamente con il COA dove è stata opportunamente attivata una TST Cell.

“Gli obiettivi prefissati ed i traguardi raggiunti oggi - ha sottolineato il Sig. Capo di S.M.A., Generale Alberto Rosso, che ha preso parte all’evento addestrativo – mi rendono particolarmente orgoglioso ed ottimista per il futuro della Forza Armata. Stiamo evolvendo concretamente nell’esprimere capacità operative che ci permettono di assolvere la missione dell’Aeronautica Militare: garantire efficacemente il potere aerospaziale, con specifico riguardo alla capacità di pianificare, condurre e controllare una operazione aerea complessa, cosa che solo l’Aeronautica Militare, insieme a poche altre Forze Aeree a livello globale, è in grado di fare efficacemente.

Il processo di integrazione tra velivoli di 4ª e 5ª generazione è essenziale e continua grazie alle elevate competenze del personale in grado di valorizzare le tecnologie dei sistemi d’arma in dotazione."

Il 4°, il 32°, il 36°, il 37° Stormo dipendono dal Comando Squadra Aerea di Roma, per il tramite del Comando Forze da Combattimento di Milano.

Il 32° Stormo, con sede ad Amendola (Foggia), è stato il primo Reparto in Europa ad operare con il velivolo F-35A, da marzo 2018 è integrato nel sistema di Difesa Aerea Nazionale, contribuendo alla difesa dei cieli italiani con specifiche capacità operative e tecnologia di ultima generazione. Dopo il raggiungimento della Initial Operational Capability (IOC) nel 2018, dal 2019 partecipa alle Operazioni NATO di Air Policing fuori i confini nazionali. Da febbraio 2020 il 32° Stormo è l’unico Reparto del panorama internazionale che impiega congiuntamente sia F-35A (CTOL) che F-35B (STOVL) contribuendo, con il velivolo di 5^ Generazione, alla capacità Expeditionary della Forza Armata. Inoltre, impiegando gli Aeromobili a Pilotaggio Remoto MQ1-C e MQ9-A, effettua operazioni di Intelligence Surveillance Target Acquisition Recoinnissance (I.S.T.A.R.), sia nazionali che di coalizione. Attraverso i velivoli MB-339 completa l'addestramento dei piloti di APR per mantenere un adeguato livello addestrativo sui velivoli a pilotaggio tradizionale.

Il 4°, 36°, 37° Stormo sono gli Stormi dell'Aeronautica Militare che, equipaggiati con velivoli caccia Eurofighter, unitamente al 51° Stormo, sono deputati alla difesa aerea ed assicurano la sorveglianza dello spazio aereo nazionale 365 giorni all'anno, 24 ore su 24, con un sistema di difesa integrato, fin dal tempo di pace, con quello degli altri paesi appartenenti alla NATO.

Il 4° Stormo si occupa inoltre di assicurare la conversione operativa dei piloti della Forza Armata da impiegare sulla linea Eurofighter.

Il 14° Stormo ha sede presso l'Aeroporto Militare di Pratica di Mare, dipende dal Comando Squadra Aerea per il tramite del Comando Forze di Supporto e Speciali e conduce missioni di rifornimento in volo, trasporto strategico e trasporto in bio-contenimento con i velivoli KC-767A; radiomisure e di trasporto tattico anche a favore del Dipartimento della Protezione Civile con i velivoli P-180; di sorveglianza dello spazio aereo con il velivolo G-550 CAEW.

Leggi tutto...

L’F-35 tra il Covid e le opportunità per l’Italia. Un punto sul programma (05-01-20121)

Fonte: https://formiche.net/2020/12/f35-covid-italia-programma/

Di Stefano Pioppi | 31/12/2020

Il programma F-35 chiude il 2020 con 123 consegne. Impatto Covid mitigato, con annesso mantenimento di costi, ormai inferiori a un caccia di quarta generazione. Sono 600 i velivoli operativi in tutto il mondo, con opportunità di ulteriore crescita e due nuovi primati per l’Italia.F 35 Hsm Blair Difesa

È un F-35 in versione convenzionale per l’Aeronautica militare italiana, assemblato nel sito novarese di Cameri, l’ultimo Joint strike fighter consegnato nel 2020 da Lockheed Martin. L’anno si conclude con 123 consegne, meno di quelle previste nel 2019, ma con un buon assorbimento da parte della catena di fornitura dell’impatto da Covid-19.

I NUMERI

In virtù della pandemia e dei ritardi da essa causati, il costruttore americano ha rivisto a maggio gli obiettivi di consegna, passando da 141 velivoli a un range tra 117 e 123. Obiettivo “evitare fluttuazioni che avrebbero determinato un aumento dei costi di produzione e creato ulteriori ritardi e difficoltà”. Dei 123 F-35 consegnati, 74 sono andati alle Forze armate degli Stati Uniti, 31 ai partner del programma (Italia compresa) e 18 ai clienti internazionali attraverso la formula dei Foreign Military Sales. Nel complesso salgono così a 600 i velivoli di quinta generazione operativi da 26 basi e navi in tutto il mondo. Sul lato del personale si contano 1.200 piloti formati e diecimila addetti alla manutenzione. La flotta globale di F-35 ha superato le 350mila ore di volo cumulative.

LE OPERAZIONI

Per quanto riguarda il lato operativo, sono nove le Forze armate che hanno dichiarato la piena operatività del velivolo, di cui sei con impieghi in operazioni di combattimento. Spetta all’Italia il primato in ambito Nato, con il primo scramble di quinta generazione nella storia dell’Alleanza Atlantica realizzato da due F-35 del 32esimo Stormo impegnati in estate in missione di Air policing sui cieli dell’Islanda. Primato per l’Aeronautica italiana anche in ambito addestrativo, con il volo, per la prima volta insieme, della versione A e B in “beast mode”, con armamento interno ed esterno. L’impiego maggiore spetta chiaramente agli Stati Uniti. La US Air Force ha schierato il velivolo per 18 mesi consecutivi (da aprile 2019 allo scorso ottobre) nell’aerea di responsabilità di CentCom, uno dei più rilevanti comandi unificati degli Stati Uniti, con responsabilità per la protezione degli interessi americani in circa venti Paesi dal Corno d’Africa all’Asia centrale.

LE EVOLUZIONI TECNICHE

A livello tecnico, il 2020 è stato segnato dal debutto dell’Operational data integrated network (Odin), la rete basata sul cloud per gestire in modo integrato tutta la logistica, potenziamento del sistema Alis. “Il sistema – spiega Lockheed Martin – sarà pienamente operativo nel 2022”. Intanto nel corso dell’anno è migliorato il tasso di velivoli “mission capable”, superando il 70% per l’intera flotta. Molte esercitazioni si sono concentrate su operazioni congiunte “all-domain”, evoluzione a tutto tondo del concetto di multi-dominio. Il velivolo stealth (cioè a bassa osservabilità) ha confermato la grande capacità di raccogliere, decifrare e condividere informazioni con varie altre piattaforme.

GLI OBIETTIVI

“Il team dell’F-35 ha saputo rispondere con rapidità alle sfide poste dalla pandemia da Covid-19 per continuare a fornire le ineguagliabili capacità che l’F-35 porta alle Forze armate,” ha spiegato Bill Brotherton, vicepresidente e general manager del programma F-35 ad interim. “Il raggiungimento di questo obiettivo fondamentale nel mezzo di una pandemia globale – ha aggiunto – è una testimonianza del duro lavoro e della dedizione di tutta la squadra e dell’attenzione ai bisogni dei nostri clienti”.

L’IMPATTO DELLA PANDEMIA

Sin dallo scoppio dell’emergenza sanitaria, Lockheed Martin ha intrapreso misure a sostegno della sua filiera, così da “assicurare al programma la più rapida ripresa possibile, rivedendo gli orari di lavoro dei dipendenti, mantenendo le competenze specializzate dei lavoratori e garantendo pagamenti veloci ai piccoli fornitori più esposti”. Come previsto dal Pentagono già da marzo, sono state accelerate le procedure di pagamento a oltre 400 fornitori negli Stati Uniti, evitando per loro gravi crisi di liquidità. Nel breve termine si prevede “un impatto sulla produzione”, ma il programma Jsf “prosegue diligentemente ed è in linea con il raggiungimento degli obiettivi di ripresa stabiliti congiuntamente dal governo e dall’industria per i prossimi anni”. Occhi puntati anche sui mercati internazionali. Gli interessi mediorientali (Emirati Arabi in testa) confermano solide opportunità di crescita del programma. Riguardano anche l’Italia, che vuole ottenere più lavoro per Cameri e la filiera coinvolta.

Leggi tutto...

F35: conclusa esercitazione internazionale con velivoli F-35B di Marina, Aeronautica e US Marine Corps (26-11-2021)

fonte: http://www.aeronautica.difesa.it/comunicazione/notizie/Pagine/F35-conclusa-esercitazione-internazionale-con-velivoli-F-35B-di-Marina,-Aeronautica-e-US-Marine-Corps.aspx,-Aeronautica-e-US-Marine-Corps.aspx I velivoli di 5^ generazione italiani e quelli statunitensi hanno operato dalla portaerei italiana Cavour e da quella britannica...

F-35 dell'Aeronautica Militare, parola al pilota (27-10-2021)

fonte: https://aresdifesa.it/f-35-dellaeronautica-militare-parola-al-pilota-video/ Sono un pilota ... (clicca sulla foto per vedere il breve ma interessante video)  

I critici dei costi dell'F-35 non hanno idea di cosa stanno parlando (30-07-2021)

  The F-35 Cost Critics Have No Idea What They are Talking AboutFonte: https://nationalinterest.org/blog/buzz/f-35-cost-critics-have-no-idea-what-they-are-talking-about-190764 Traduzione dell'articolo di cui al link sopra riportato Molti...

La Svizzera sceglie l’F-35. Così il velivolo americano ha battuto la concorrenza (02-07-2021)

fonte: https://formiche.net/2021/06/f-35-svizzera-gara/ Il Consiglio federale svizzero ha annunciato oggi la vittoria dell’F-35 nella gara “Air 2030” che, a settembre 2020, è...

Falcon Strike 2021 a Pantelleria (11-06-2021)

fonte: https://formiche.net/2021/06/che-ci-faceva-un-f-35-britannico-a-pantelleria/ Che ci faceva un F-35 britannico a Pantelleria?    (08/06/2021) “F-35 diplomacy” in azione. Gli avanzati velivoli di Usa, Uk e...

F-35 italiani in Estonia: inizia la missione di Air Policing "Baltic Eagle II" (06-05-2021)

fonte: https://www.ansa.it/sito/videogallery/italia/2021/05/04/f-35-italiani-in-estonia-inizia-la-missione-di-air-policing-baltic-eagle-ii_f3c2cdd1-bb2d-4947-912a-8685c5c4dee5.html   F-35 italiani in Estonia: inizia la missione di Air Policing "Baltic Eagle II" Per la prima volta nell'ambito dell'Alleanza Atlantica potrebbero...

Considerazione del generale (r) Claudio Debertolis, Presidente nazionale dell'Associazione Nazionale Ufficiali Aeronautica (02-02-2021)

Riportiamo la considerazione del generale (r) Claudio Debertolis Presidente nazionale di ANUA (Associazione Nazionale Ufficiali Aeronautica) pubblicata su ''Il Corriere...

F-35A e F-35B dell’Aeronautica Militare in modalità “Beast Mode” ... (31-01-2021)

Fonte: www.aviation-report.com   F-35A e F-35B dell’Aeronautica Militare in modalità “Beast Mode” sganciano simultaneamente armamento inerte a guida laser. Il 28 gennaio...

Primo volo di AN-16 RNAF con l'Eurofighter come chase (27-01-2021)

26 gennaio 2021 - Primo volo di AN-16 RNAF con l'Eurofighter come chase. Decollo da Cameri con la catena del Rosa...

F-35: continua l’iter d’integrazione tra i velivoli di 4ª e 5ª generazione (14-01-2021)

fonte: www.aeronautica.difesa.it/comunicazione/notizie/... 13 Gennaio 2021   -  Fonte 32° Stormo   -  Autore Magg. Daniele Trifance   Svolta presso il 32° Stormo l’attività addestrativa...

L’F-35 tra il Covid e le opportunità per l’Italia. Un punto sul programma (05-01-20121)

Fonte: https://formiche.net/2020/12/f35-covid-italia-programma/ Di Stefano Pioppi | 31/12/2020 Il programma F-35 chiude il 2020 con 123 consegne. Impatto Covid mitigato, con annesso mantenimento...

Manutenzione F-35, a Cameri 40 anni di lavoro (08-12-2020)

fonte: La Stampa Piemonte edizione del 7 dicembre 2020 clicca sull'immagine per visualizzare l'articolo

Il Pentagono assegna a Lockheed Martin il potenziamento della FACO di Cameri, il sito di produzione italiano degli F-35 (19/09/2020)

Fonte: https://www.aviation-report.com/pentagono-assegna-lockheed-martin-potenziamento-faco-di-cameri ... Foto: Copyright Ufficio Pubblica Informazione Aeronautica Militare, Troupe Azzurra Con un contratto dell’11 settembre 2020, il Pentagono...

F-35: traguardo di 5000 ore di volo per i velivoli del 32° Stormo (01/09/2020)

Fonte: http://www.aeronautica.difesa.it/comunicazione/notizie/Pagine/traguardo-di-5000-ore-di-volo-per-gli-F35A-di-Amendola.aspx Gli F-35A del 32° Stormo, primo Reparto in Europa ad acquisire i velivoli di quinta generazione, sono integrati nel...

Esercitazione "Proof of concept expeditionary", testate a Pantelleria le capacità di proiezione dell'Aeronautica Militare (05/08/2020)

31 Luglio 2020   Fonte: Aeronautica Militare   Autore: Uff. Pubblica Informazione AM - Roma (http://www.aeronautica.difesa.it/comunicazione/notizie/Pagine/pantelleria.aspx) L’F-35B, versione STOVL del nuovo caccia di...

F-35. Stato dell’addestramento ad oggi (17-04-2020)

Attualmente, più di 1.000 piloti di F-35 e 9.000 manutentori si sono qualificati attraverso il Training System del F-35, e...

Primo F-35B per l'Aeronautica Militare (26-02-2020)

fonte:  https://www.aviation-report.com/aeronautica-militare-riceve-il-primo-f35b-versione-a-decollo-corto-ed-atterraggio-verticale/Testo: Gianluca ConversiImmagini: F-35A (AL-12) G. Clemente, F-35B (BL-3) S. Marzorati Sabato 22 febbraio 2020, il terzo F-35B Lightning II...

Vola il terzo F-35B italiano assemblato presso la FACO di Cameri (20-01-2020)

 fonte: https://www.aviation-report.com/vola-il-terzo-f-35b-italiano-assemblato-presso-la-faco-di-cameri/ Autore: Gianluca Conversi E la Lockheed Martin autorizzata alla vendita di 32 F-35A alla Polonia Dopo il maiden flight di lunedì...

Che accoglienza per l'arrivo del primo F35 dalla fabbrica di Cameri! (08-11-2019)

Il primo F-35A operativo della Royal Netherlands Air Force è arrivato, proveniente dallo stabilimento FACO di Cameri, a Leeuwarden ed...

Sottosegretario Tofalo a Cameri con il collega della Polonia (06-11-2019)

Roma 17 ottobre 2019Il Sottosegretario alla Difesa, Angelo Tofalo, ha incontrato il Sottosegretario per la Difesa della Polonia, Marek Łapiński, in...

Primo F35 olandese, costruito alla FACO

Il 12 Settembre 2019 il Segretario di Stato alla Difesa dei Paesi Bassi, Barbara Visser, ha pronunciato un bel discorso...

TLP Amendola, Gen. Rosso: conseguita Initial Operational Capability F-35

fonte: Ufficio Generale del Capo di SMA (http://www.aeronautica.difesa.it/comunicazione/notizie/Pagine/TLPAmendola2018.aspx)   Il Capo di Stato Maggiore AM ha annunciato il conseguimento dell’importante traguardo ad...

Washington risponde a Mosca. Gli F-35 protagonisti della maxi esercitazione Usaf (27-11-2018)

fonte: https://formiche.net/2018/11/washington-risponde-a-mosca-gli-f-35-protagonisti-della-maxi-esercitazione-dellusaf/ Botta e risposta di quinta generazione tra Stati Uniti e Russia. Se Mosca pubblica le foto del SU-57 sui...

Expedite Scramble per 35 F-35A americani

fonte: https://www.stripes.com/news/air-force-launches-dozens-of-f-35-stealth-fighters-for-combat-power-exercise-in-utah-1.557337 di CYNTHIA GRIGGS / U.S. AIR FORCE PHOTO clicca sulla foto per guardare il video su youtube.com "Expedite Scramble" per...

Altri due F-35 per la difesa italiana, mentre il Belgio si prepara ad ordinarlo (02-11-2018)

fonte: https://www.aviation-report.com/altri-due-f-35-per-la-difesa-italiana-mentre-il-belgio-si-prepara-ad-ordinarlo/ Nonostante le incertezze che gravano sul programma Joint Strike Fighter alimentate dalle dichiarazioni di esponenti del nuovo Governo, i...

F-35, prima di decidere bisogna conoscere. La visita di Tofalo a Cameri

fonte https://formiche.net/2018/10/tofalo-f-35-cameri/ Il sottosegretario alla Difesa ha fatto visita al sito di Cameri, in provincia di Novara, cuore della partecipazione italiana...

Rivoluzione F 35 (1-10-2018)

 fonte: http://www.difesaonline.it/evidenza/interviste/rivoluzione-f35  (di Andrea Cucco) 01/10/18 - Il mio arrivo all’aeroporto di Amendola riassume eloquentemente il balzo fatto dall’Aeronautica Militare con...

Un F-35 Italiano ai Belgian Air Force Days (03-09-2018)

di Gianluca Conversi   31 agosto 2018; fonte: https://www.aviation-report.com/un-f-35-italiano-ai-belgian-air-force-days/      Testo e immagini: Gianluca Conversi                                                                                                                                    Copyright: Gianluca Conversi Un jet di...

Il vero scandalo F-35: L'Italia (19-07-2018)

di Andrea Cucco, 18/07/2018, www.difesaonline.it - http://www.difesaonline.it/evidenza/interviste/il-vero-scandalo-f-35-litalia “Un progetto costosissimo. Una macchina inutile. Un aereo con mille problemi.” Gli attacchi al...